; Studio Alberto Arrigoni | 7 – Se son rose… (II)
 

7 – Se son rose… (II)

7 – Se son rose… (II)

Riprendiamo il titolo di una nota precedente per uscire dalla fase vegetal/ortofrutticola ma auspicare un passo verso la semplificazione sostanziale dei rapporti tra cittadini e amministrazione.

Il profluvio di norme vestite in tutte le forme (decreti, regolamenti, determinazioni, anche comunicati stampa!) che ci affligge ha forse tolto attenzione e smalto all’entrata in operatività del decreto Scia2 (D.Lgs.222/2016) che dopo il necessario rodaggio e la formulazione dei documenti collaterali necessari si avvia alla piena operatività.

Si tratta del decreto che stabilisce una serie di attività edilizie che possono essere realizzate senza alcuna autorizzazione, dichiarazione e comunicazione, il c.d. Decreto Edilizia Libera  per il quale è in corso la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’elenco delle tipologie di lavori svincolati dalle pastoie burocratiche, il c.d. GLOSSARIO EDILIZIA LIBERA che è già disponibile.

Lo segnaliamo ai nostri lettori perché la maggior parte di tali lavori rientra nel campo delle manutenzioni degli immobili: quindi il beneficio del recupero delle spese di manutenzione può essere svincolato dalla necessità della preventiva comunicazione al Comune (SCIA); i lavori di manutenzione che non necessitano di comunicazione possono certamente essere svolti anche in autonomia, mantenendo la detrazione per il costo dei materiali; l’esecuzione di lavori di manutenzione comporta il diritto al “bonus mobili” altra significativa agevolazione fiscale che scade a fine anno (salvo ipotizzabili proroghe).

Si tratta, come si vede, di un coacervo di attività e di norme che se ben gestite e documentate possono comportare significativi risparmi fiscali e per le quali siamo attrezzati nella predisposizione della necessaria documentazione (fondamentale per poter godere dell’agevolazione).

In ogni caso, l’immagine del legislatore che pubblica un “GLOSSARIO EDILIZIA LIBERA” rappresenta certamente un significativo passo avanti nella ricerca della semplificazione dei rapporti, tanto da suggerire di ripetere che forse le rose si avviano alla fioritura.

 

Rassegna n. 7/2018